Comunicazione, stili di relazione e gestione delle conflittualitā


Corso ECM Rimini, maggio-giugno 2012


Torna a: Formazione ECM | Corsi e Congressi ECM | Corsi ECM per tutti gli operatori sanitari


Comunicazione, stili di relazione e gestione delle conflittualità

Sede del corso: c/o CNA - P.le L.Tosi n. 4 Rimini

 

La Proposta concerne tre diverse aree:

 

Comunicazione e relazione (lezioni: 3-8-10 maggio)
Riconoscere il proprio stile comunicativo e di relazione (lezioni: 15-17-24 maggio)
Gestione dei conflitti e prevenzione del burnout (lezioni: 29-31 maggio 5 giugno)

 

Crediti ECM: 15 per tutte le categorie sanitarie

 

Area: COMUNICAZIONE E RELAZIONE

 

“Non c’è atteggiamento comunicativo che non sia influenzato dalle nostre intenzioni e dalle rappresentazioni che abbiamo di noi stessi, dalle emozioni che ci allietano o che ci affliggono”. (Ghiglione, 1986)

I messaggi verbali costituiscono solo una parte limitata della comunicazione. Un grande spazio viene dato alla comunicazione analogica, non verbale.

La comunicazione è un atto dialogico e circolare in un dato contesto. Il dialogo presuppone l’ascolto. Non c’è dialogo senza il nostro impegno a comprendere quanto l’altro ci vuole comunicare. L’ ascolto è un atto volontario che oltrepassa le parole. Per ascolto non intendiamo tacere per permettere all’altro di parlare.
L’ ascolto non si affida al semplice registrare ciò che l’altro dice.

Ascoltare attivamente significa immaginare noi stessi nella situazione vissuta dall’altro, comprendere le emozioni che proviamo identificandoci nell’altro, ma attenzione!!! per uscire indenni dal “pericolo empatia” ricordare la “regola di platino”: dopo che ho compreso ciò che proverei, desidererei in quella situazione se fossi l’altro, “ritirare la proiezione” e chiedere all’altro se quello che ho pensato, sentito, immaginato (empatia) è vero anche per lui o se desidera, se ha bisogno per sé di qualche cosa di diverso. L’altro è il titolare ultimo del proprio sentire e noi con l’ascolto attivo ne riconosciamo la legittimità

 

Programma svolto nelle tre giornate:

 

Comunicazione verbale e comunicazione non verbale

Assiomi della comunicazione

La comunicazione efficace

L'importanza dell'ascolto

Principi base per il dialogo

La comprensione del - mondo- dell'interlocutore

Le barriere alla comunicazione

Funzione della autostima nella comunicazione

 

 

Area: RICONOSCERE IL PROPRIO STILE COMUNICATIVO

 

TIPI PSICOLOGICI  Identificati da Carl Jung celebre psichiatra svizzero, negli anni ‘20

Egli classificò gli uomini in “tipi psicologici” in base alle caratteristiche del loro adattamento.

Le variazioni del comportamento umano, appaiono casuali ma in realtà sono coerenti, alle differenze di base nel modo in cui le persone “approcciano” il mondo, la realtà, gli altri. Il tipo è una descrizione di COME abbiamo imparato a comunicare, non di CHE COSA comunichiamo.

 

Programma svolto nelle tre giornate:

 

Presentazione dei “tipi psicologici”

“La preferenza non è una competenza: schede di autovalutazione delle proprie preferenze per            individuare il proprio tipo psicologico e sua “rappresentazione scenica”

Le 4 dicotomie principali: Estroversione/Introversione; Sensorialità/Intuizione;Pensiero/Sentimento; Giudizio/Percezione

Stili comunicativi: conoscerli per comprendere meglio se stessi e l’Altro

Come uno stile comunicativo può accendere o smorzare una situazione conflittuale

Simulazione in vivo di situazioni conflittuali, ricerca del proprio e altrui tipo psicologico e ristrutturazione del dialogo interpersonale ed interno utilizzando le competenze apprese sullo stile di preferenza e gli strumenti della teatro-analisi

 

Area: GESTIONE DEI CONFLITTI

 

Il conflitto è una parte costitutiva della nostra quotidianità e si manifesta a livelli diversi di complessità. Il problema, quindi, non è tanto la sua esistenza quanto la modalità con cui si sceglie di affrontarlo che permette a volte di trasformarlo fino a risolverlo e altre volte di lasciarci “corrodere” fino ad sentirci “bruciati, arrabbiati, privati di energie e di motivazioni per continuare a svolgere il nostro lavoro, abbandonati anche dai famigliari e non capiti…”, entrando cioè nella spirale negativa del distress.

 

Programma svolto nelle tre giornate:

 

Discernere tra contrasto e conflitto

Comprendere che i conflitti interpersonali possono essere il risultato di due persone con stili di comportamento molto differenti che cercano di interagire o di comunicare tra di loro

Imparare che identificare il proprio stile e gli stili comportamentali degli altri è una chiave per ridurre il numero dei conflitti

Analisi delle cause del conflitto

Le domande da porsi di fronte ad un conflitto

Strategie di gestione del conflitto: la metacomunicazione, l'utilizzo di una terza persona

Dinamiche dei conflitti attraverso la simulazione

 

 

Costo di ogni singola Area: € 150

Ogni area costituisce un modulo di 12 ore teorico/pratico suddivise in 3 lezioni da svolgersi in orario preserale dalle 18.00 alle 22.00 nelle date sopra indicate. Ogni area permette di maturare 15 crediti ECM.

 

Docente : Dott.ssa Antonella Scalognini

 

In collaborazione con:

Comunicazione, stili di relazione e gestione delle conflittualitā


Scarica l'allegato

Articoli in evidenza

In-Formazione
La Medical SPA a Galzignano nei Colli Euganei (PD)

Siamo gli ideatori e seguiamo la Medical SPA-Centro Medico Integrato ...


Poliambulatorio
NON DI SOLO PESO: programma terapeutico per disturbi del comportamento alimentare

Approccio multidisciplinare per persone con bulimia anoressia ed altri disordini ...


Poliambulatorio
Emorroidi

Quando le emorroidi diventano patologiche causano diversi disturbi ...


Poliambulatorio
Dermatologia per i bambini

La pelle dei bambini necessita di un'attenzione particolare perchč č ...


Poliambulatorio
Nutrizione clinica

Valutazione e trattamento multidisciplinare per le patologie da sovrappeso e ...


Poliambulatorio
Ecografia Ostetrica 3-4D

L'esame ecografico 3-4D consente ai genitori di avere la prima ...


Poliambulatorio
Eco-ColorDoppler arterio venoso

L'esame viene eseguito con tecnologia ecografica di ultima generazione ...


In-Formazione
Il nostro modello di medicina interdisciplinare integrata

Stiamo attuando un sistema di relazione di cura iterdisciplinare ...


In-Formazione
Terapie di supporto alla Procreazione Medicalmente Assistita

Agopuntura, Psicoterapia, Training autogeno, Tecniche corporee ...